“La bottega della scienza” è un progetto di alternanza scuola-lavoro rivolto a studenti delle scuole superiori trentine, realizzato in collaborazione con l’unità “Ricerca e innovazione per la scuola” di FBK.

Il progetto prende spunto dai science shop, strutture che operano in numerose università ed enti di ricerca europei allo scopo di portare avanti progetti di ricerca a nome dei cittadini e della società civile, con l’obiettivo di rendere la cittadinanza parte attiva della ricerca scientifica. Il progetto vuole dare quindi l’opportunità ai cittadini trentini di avanzare idee e vere e proprie proposte di ricerca sulla base di specifiche esigenze e necessità.

L’elemento innovativo, rispetto a iniziative simili, è il coinvolgimento delle scuole: i progetti di ricerca basati sulle richieste provenienti dalla cittadinanza saranno infatti realizzati dagli studenti, che parteciperanno anche alla fase di raccolta delle proposte.

Lo scopo del progetto è quindi duplice: da un lato, favorire il coinvolgimento attivo della cittadinanza nelle attività di ricerca della Fondazione Kessler, dall’altro offrire ai giovani studenti l’opportunità di “toccare con mano” le esigenze della comunità locale in cui vivono e misurarsi con la progettazione e realizzazione di un’attività di ricerca basata su un’esigenza reale, a “nome” della società civile.

bottega1

Il progetto prevede le seguenti fasi successive:

  • 14 Novembre 2018: kick-off meeting plenario (scopri qui come è andata)
  • Gennaio 2019: chiusura della fase di raccolta delle proposte, suddivisione in temi specifici e selezione delle proposte più interessanti per ciascun tema da parte di un comitato scientifico. Ogni classe prepara delle idee progettuali sintetiche relative al proprio tema
  • Febbraio 2019: meeting plenario di metà progetto, con votazione delle idee progettuali migliori per ciascuna classe
  • Marzo-giugno 2019: realizzazione dei progetti di ricerca da parte delle classi coinvolte
  • Autunno 2019: meeting finale con presentazione dei progetti

 

Le relazioni finali dei progetti saranno raccolte in un testo. Il progetto sarà poi riproposto nell’anno scolastico 2019/2020.

Scuole coinvolte a.s. 2018/2019: liceo “Maffei” (Riva del Garda), Istituto “Marconi” (Rovereto), Istituto “Martini” (Mezzolombardo).